giovedì 20 ottobre 2011

Marche, madre di Vittorio Sgarbi evade fisco. Sequestrati beni per 100mila euro

Dietro mandato dell'autorità giudiziaria di Camerino, la Guardia di finanza ha provveduto a sequestrare beni equivalenti a 100mila euro (denaro versato su conti correnti e un immobile) a Rina Cavallini, nonchè madre di Vittorio Sgarbi.

Secondo l'accusa, una società di San Severino Marche amministrata dalla madre di Sgarbi non avrebbe versato l'imposta sul valore aggiunto, andando ad evadere così il fisco.
Coincidenza: proprio a San Severino Marche Vittorio Sgarbi è stato sindaco e assessore alla Cultura e tuttora mantiene la residenza lì.

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica