lunedì 24 ottobre 2011

Berlusconi non intende rinunciare alla legge sulle intercettazioni

Il Cavaliere nel libro di Bruno Vespa «Questo amore» ha affermato: «Le intercettazioni? Realisticamente, manderemo avanti il progetto esistente. Meglio di niente».

Il premier di certo non intende rinunciare alla nuova legge sulle intercettazioni: «Ne siamo stati sinora impediti dalla corrente di Fini e per la verita', punteremo a una legge piu' completa di quella all'esame del Parlamento che riguarda solo il divieto di pubblicazione».

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica