venerdì 28 ottobre 2011

Berlusconi: «I 25 processi contro di me mi sono costati un miliardo»

Durante l'intervento agli Stati generali del commercio estero, il nostro presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi ha detto: «Siamo di fronte a un attacco all'euro, una moneta strana che non ha convinto nessuno e che è di per sé molto attaccabile».

Il Cavaliere dopo qualche ora è di nuovo intervenuto, al fine di eliminare le polemiche nate in seguito alle sue parole: «Come al solito, si cerca di alzare pretestuose polemiche su una mia frase interpretata in maniera maliziosa e distorta. L'euro è la nostra moneta, la nostra bandiera. E' proprio per difendere l'euro dall'attacco speculativo che l'Italia sta facendo pesanti sacrifici».

E ancora: «Il problema dell'euro è che è l'unica moneta al mondo senza un governo comune, senza uno Stato, senza una banca di ultima istanza. Per queste ragioni è una moneta che può essere oggetto di attacchi speculativi».
Inoltre, il premier ha voluto sottolineare il successo riscosso a Bruxelles: «Abbiamo ricevuto la piena approvazione da parte dell'Unione europea del nostro programma di riforme e delle date per realizzarle. La settimana prossima le porteremo in Parlamento e mi auguro che le opposizioni si rendano conto che si tratta di provvedimenti che rispondono agli interessi degli italiani, del Paese. Spero che non avremo una situazione di opposizione dura ma che con il consenso delle opposizioni si possano rispettare questi impegni».

Il premier ha affermato: «Stiamo lavorando, lavoriamo bene e confido anche nell'apporto delle opposizioni. Sono ottimista e lavoreremo in questi 18 mesi per le riforme. Dato che il nostro governo tiene, l'opposizione dovrà adeguarsi e ci renderà la vita più facile in Parlamento dove i regolamenti che abbiamo ereditato non ci consentono di fare le cose in fretta».

Berlusconi si è scagliato contro i giudici: «I 25-26 processi contro di me si stanno risolvendo tutti in assoluzioni, ma mi sono costati un miliardo. Pensate ai 400 milioni di euro che ho speso in avvocati e consulenti e ai 600 milioni che ho dato al signor De Benedetti, tessera numero uno del Partito democratico: fanno un miliardo che ho dato a causa di Magistratura democratica».

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica