venerdì 20 novembre 2015

SNAI lancia il suo portale per l'informazione sportiva

Appassionati di calcio all'ascolto?

SNAI ha inaugurato il suo portale per l'informazione sportiva (clicca QUI!). Le firme più rappresentative del giornalismo italiano sportivo pubblicheranno regolarmente i commenti sugli eventi più discussi del momento.

Il prossimo 21 novembre sarà una giornata molto ''calda'': sabato, infatti, ci aspetta lo scontro Real Madrid - Barcellona.

A commentare l'evento che ci attende sono stati Tancredi ed Angelo Palmeri.

Secondo Tancredi Palmeri, «il Barcellona è la compagnia che al momento detiene tutti gli anelli, e vincendo manderebbe il Real Madrid a Mordor».

Nell'articolo, le due importanti firme nel mondo del giornalismo sportivo parlano anche di Cristiano Ronaldo il quale «ha completato la metamorfosi definitiva in attaccante, più costretto dalle condizioni fisiche che altro, e però è il peggiore Cristiano degli ultimi 10 anni (che lo rende comunque meglio di quasi tutto il resto del mondo). Mai così statico nell’ultima decade, e dunque Gareth Bale deve aumentare la sua presenza in partita. Si è sentita la mancanza di James, non c’era dinamismo tra le linee né movimento senza palla. In generale il Real Madrid è andato avanti con la disciplina e la supremazia tecnica: nelle 5 partite difficili che finora ha affrontato, ha fatto 2 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta. Utilizzando 3 moduli, brillando poco, e stavolta non ci sarà Benzema. Quindi chissà che non si opti per il 4-2-3-1 e maggiore densità. Perché i gol almeno non si concedono. E guardate quell’Under a 2.50!».

Secondo il più importante portale di scommesse in Italia, il Real potrebbe avere qualche possibilità, «nonostante SNAI lo dia favorito nelle quote (vincente a 2.45) il Real tutto sembra tranne l’indiziato numero uno per la vittoria al 90’. Giocare in casa il primo Clasico dell’anno potrebbe paradossalmente essere un grande svantaggio per i Blancos. La scure del pubblico madridista potrebbe abbattersi sull’XI di Benitez di fronte alle prime balbuzie nella costruzione del gioco e nella gestione del pallone. Questo potrebbe ingenerare nella formazione una sorta di timore anticipato che alla fine condizionerebbe la partita e farebbe commettere quegli errori che le esigenti tribune del Bernabeu non tollerano. Non pensiamo nemmeno alla situazione di classifica che già crea una discreta pressione sapendo di dover rincorrere un rivale di questo calibro a nemmeno metà della stagione. Psicologicamente, il Real non arriva sereno allo scontro diretto e solo un episodio favorevole nel corso della partita potrebbe svoltarne l’atteggiamento».

Sul mitico Messi, questo «giocherà, è certo. Da vedere se lo farà dall’inizio o solo nell’ultima mezzora. Ma l’attenzione sul suo recupero, ovvia, in verità non è né tensione né isteria. Tutto ha filato come doveva andare, e non solo Neymar e Suarez hanno rispettato le migliori previsioni, ma addirittura il Barcellona senza Messi ha recuperato 4 punti al Madrid e lo ha superato. Che poi però quasi ci si dimentica del livello a cui sta salendo Iniesta, quello suo, dando al resto della squadra quella sicurezza dell’eccellenza che ti manda a guardare il Bernabeu negli occhi come se andassi al calcetto del giovedì. È la chiave: non è un Barcellona esplosivo: è un Barcellona consapevole. Non deve farcela subito, perché crede che comunque ce la farà. Tipo, avete presente X Primo Tempo-2 Secondo Tempo a 6.00?».

A dir la verità, penso che si tratterà di uno scontro abbastanza equo tra due squadre che, al momento, si bilanciano per uno scontro (a mio avviso, ad armi pare). Non credo, però, nella vittoria schiacciante del Real, data a 2.45 dalla SNAI, anche se, come come diceva il caro Battisti, lo scopriremo solo vivendo!

Nel frattempo, godiamoci gli articoli dei più noti giornalisti sportivi italiani che hanno deciso di condividere su SNAI le proprie opinioni, scommesse e prognostici (clicca QUI!).
Buzzoole

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica