mercoledì 24 dicembre 2014

Disoccupato vince al Win for Life: «Comprerò una casa con i termosifoni»

Con soli 2 euro, Angelo (nome di fantasia) ha cambiato la sua vita con il Win for Life, vincendo una rendita da 3.000 euro al mese per 20 anni.

La sera del 12 dicembre scorso l'uomo, verso le 17.00, terminato il suo giro per le bancarelle di Barletta alla ricerca di qualche piccolo dono per la festa di Santa Lucia, prima di rientrare a casa si è fermato dal tabaccaio per giocare - come era solito fare 3 volte alla settimana -  i suoi 2 euro a Win for Life.

Angelo ha spiegato: «Nella mia vita ho sempre lavorato, facevo il tipografo ma ora sono disoccupato ed è difficile per Natale pensare alla serenità in queste condizioni. Questa vincita è per me come un miracolo. 
Comprerò una casa con i termosifoni».

Ed ancora: «Non volevo crederci ed ero convinto di aver sbagliato a guardare. In quel momento il tumulto di emozioni è così forte che metti in discussione anche la capacità di saper leggere! Poi, seppur era ormai sera, sono passato subito in tabaccheria e quando mi è stata confermata la vincita non sapevo se ridere o piangere per la gioia di essere io il grande vincitore!».

Continua a leggere...

martedì 2 dicembre 2014

Corea del Sud vieta le aste per i selfie con multe fino a 20.000 euro: ecco perchè

Il governo della Corea del Sud ha introdotto una nuova legge che ha messo al bando le aste per farsi i selfie.

Tuttavia, come riporta Metro, non sono vietate tutte le aste ma solamente quelle che dispongono di un dispositivo Bluetooth che consente all'utente di scattare un selfie a distanza tramite l'asta.

Il motivo? Qualsiasi apparecchio, che si avvale della tecnologia wireless Bluetooth, rientra tra i dispositivi severamente controllati dalle autorità locali per le telecomunicazioni e, quindi, devono essere registrati dal governo.

Di conseguenza, chiunque si troverà ad acquistare o vendere questo genere di aste per selfie dovrà corrispondere, a titolo di multa, una somma pari a £ 17,000.

Un officiale del governo locale ha spiegato: «L'annuncio, diffuso venerdì scorso, aveva lo scopo di informare le persone che devono prestare molta attenzione a che tipo di prodotti vendono».
Continua a leggere...

© 2015 Diritto di Polemica