sabato 4 gennaio 2014

Leghista insultò la Kyenge su Fb: "Sono in miseria, non più soldi"

Paolo Serafini, consigliere circoscrizionale trentino, prima leghista, poi della lista civica Progetto trentino, ora indipendente, aveva rivolto a Cecile Kyenge un insulto molto forte, con tanto di foto su un social network e la scritta "torni nella giungla".

Serafini ha raccontato che l'episodio gli è costato una denuncia ed il licenziamento da Trentino Trasporti il 7 ottobre scorso.

"Non ho più soldi e vivo con la solidarietà di chi mi porta generi di prima necessità. Spinto da alcuni amici ho aperto una carta Postepay, per chiedere la carità senza farlo di persona".

Serafini ha aggiunto di aver scritto al presidente di Provincia Autonoma di Trento, a Berlusconi ed alla Kyenge, chiedendo scusa per il suo gesto, ma senza successo.  

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica