giovedì 14 novembre 2013

Nomade strappa bimbo alla madre nella metro B

Attimi di panico nella stazione di Ponte Mammolo della metro B a Roma, dove sono scattate le manette per una nomade bulgara di 25 anni, accusata di tentato sequestro di persona.
La giovane avrebbe tentato di rapire un bimbo di otto mesi strappandolo alla madre che lo stava cambiando su una panchina sita all'interno della stazione.
Fortunatamente, due ragazze di 16 anni hanno assistito alla vicenda e, per via degli urli lanciati dalla madre impaurita, hanno inseguito e raggiunto la nomade, recuperando il piccolo.
Inoltre, anche le guardie giurate dell'Italpol sono intervenute, bloccando la rom, poi consegnata ai carabinieri e portata nel carcere di Rebibbia. Sono stati gli operanti dell'Atac e, in un secondo momento, a prestare i primi soccorsi alla madre del bambino, in evidente stato di choc e con la pressione altissima.
 

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica