domenica 13 ottobre 2013

La madre, senza soldi, che deve dare in affido il figlio disabile

Una mamma di Treviso, che vive in un modesto appartamento, è la protagonista di una storia molto dolorosa. "Sono costretta a dare in affido mio figlio (affetto da una lieve disabilità, ha bisogno di cure ed assistenza), non posso permettermi di mandarlo a scuola. Non ho i soldi per farlo e nessuno mi aiuta. Ora che hanno arrestato il più grande la situazione familiare è precipitata". 
Per il figlio maggiore sono scattate le manette giovedì scorso dai poliziotti della squadra Mobile nell'ambito di un'indagine sullo spaccio. 
"Ho chiesto di avviare le pratiche d'affido per permettere al più piccolo un futuro migliore. Il maggiorenne è stato sorpreso con la marijuana e sono venuti a prenderlo".
Pensate che un imprenditore del posto le aveva promesso un posto di lavoro nel prossimo futuro: "Era l'occasione giusta per ripartire e permettere a tutti di rialzare la testa. Spero che con questo appello qualcuno mi sappia dare un consiglio o un aiuto, per me è una sofferenza rimanere a casa con il piccolo e vivere alla giornata senza neppure i soldi per fare la spesa".

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica