venerdì 16 agosto 2013

Pagotto: "Assumo solo stranieri. Gli italiani non hanno fame"

Giovanni Pagotto, fondatore e presidente di Arredo Plast Spa, holding di Ormelle, maggiore fornitore di prodotti in plastica per l'Ikea, ha dichiarato nel corso di un'intervista rilasciata al Corriere della Sera: "Gli  italiani non hanno fame. A 16 anni andavo in bicicletta da Ormelle a Conegliano per lavorare alla Zanussi, a 27 ero responsabile di mille operai. Prova a dirgli a questi qua che una volta al mese devono lavorare il sabato o la domenica. Capisco che fare i turni è un sacrificio ma le macchine qui non possono fermarsi. Nel 2000 ho venduto la Glass Idromassaggio di Oderzo ad un gruppo americano. Mi hanno dato una cifra notevole e l’ho investita tutta in questi capannoni. Il fatto è che dieci anni più tardi gli stessi capannoni li avrei messi all’estero. Burocrazia, tasse, costo del lavoro e dell’energia. Ecco perché per rimanere competitivo, e per certi prodotti lo siamo più dei cinesi, le mie macchine estremamente automatizzate non devono fermarsi mai. A tre giorni da un ordine Ikea vuole i prodotti in ogni suo negozio d’Europa. Uno che viene al colloquio di lavoro accompagnato dalla mamma, l’altro che, al telefono, ti risponde che è interessato ma non prima di tre mesi perché sta studiando per la patente. Ma si può?".

1 commento:

  1. Diciamo che non ha del tutto torto, effettivamente se dici a un ventenne che bisognerà fare qualche domenica, si scazza e ti dice di no. Oppure sai quanti ne ho visti rinunciare a lavori solo perchè è agosto e devono partire..... però lui deve capire che in Italia ci sono dei diritti, in Cina, in Polonia o in Serbia, i diritti non esistono, quindi gli imprenditori devono mettersi in testa che i soldi li devono tirare fuori, altrimenti mandano in malora un Paese che ha ancora i suoi diritti...

    RispondiElimina

© 2015 Diritto di Polemica