martedì 25 giugno 2013

Zaccagnini lascia il M5S: “E’ un Berlusconi 2.0”



Adriano Zaccagnini ha deciso di abbandonare il Movimento 5 Stelle per entrar a far parte del Gruppo Misto.
L’ex grillino ha spiegato le ragioni del suo addio al M5S: ”Non mi sento più a mio agio, c’è un clima irrespirabile. Non ho più la forza di continuare a combattere da dentro una guerra che non ha senso”.

Ed ancora: ”Non è un partito aziendalista ma un movimento aziendalista in cui la strategia politica è calata dall’alto. D’altronde dopo 20 anni di berlusconismo, non poteva che nascere un Berlusconi 2.0.

Ed infine: ”Il clima poliziesco che ho vissuto sulla mia pelle mi ha messo a dura prova psicologicamente, ma ho ritrovato la serenità nel rispettare la mia coscienza. Le sparate dai blog e dei cani sciolti del branco parlamentare (i talebani) hanno occupato tutta la nostra comunicazione politica e troppo spesso emergeva solo propaganda e giustificazionismo ad oltranza, senza un minimo del pudore e di capacità anche minima, di fare autocritica. Il cammino della democrazia partecipativa parte certamente più forte da questa legislatura, ma non basta un applicazione web per la democrazia perfetta”.

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica