lunedì 10 giugno 2013

Vianello, direttore di Rai3, non può votare perchè è morto

Andrea Vianello, direttore di Rai3, ha dichiarato all'Adnkronos: "Sono arrivato per votare, ho consegnato la tessera elettorale e il documento d'identità alla scrutatrice e ho notato che era piuttosto perplessa. Sugli elenchi elettorali il mio nome infatti era barrato e c'era scritto 'dec'. Non potevo votare perchè risultavo deceduto. Considerato che ho votato al primo turno, sarei morto negli ultimi quindici giorni. Ma io ero lì, vivo e vegeto, nel pieno di una situazione kafkiana".
E ancora: "Il presidente prima mi ha detto che non avrebbe potuto farmi votare, visto che risultavo morto. Poi, dal momento che ero vivo, con tessera elettorale e documenti validi, mi ha fatto votare ugualmente. Oggi cercherò di capire come sono andate le cose. Intanto sono andato in banca e ho ancora accesso al conto, quindi per la mia banca sono vivo. Giocherò il 48, che nella smorfia napoletana è il morto che cammina. Una situazione bizzarra, spero che non sia una premonizione, ma un augurio di lunga vita".
 

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica