giovedì 6 giugno 2013

Fiorito: "In carcere mi mancava il sesso". E sulla Polverini....

Franco Fiorito ha dichiarato ai microfoni de 'La Zanzara': "Oggi prenderei più voti di prima, stima verso di me inimmaginabile. In carcere mi mancava il sesso, sono incline come un buon italiano".
E ancora: "L'unica spesa fatta coi soldi pubblici sono 1.800 euro per una caldaia di una casa al mare pagata per sbaglio con i soldi del partito. Avevo dato l'incarico a un mio collaboratore di comprarla e installarla, io l'ho scoperto dai giornali. C'erano quattro conti ma i viaggi, le macchine e i beni di lusso, la Sardegna e tutte le fesserie che abbiamo letto sui giornali, tutto si è dimostrato falso. Anzi, mi dovranno ridare la Jeep prima o poi. Mi hanno condannato perché il peculato è un reato istantaneo, basta che prendi i soldi".
Ed infine: "Lei è in Parlamento perché è stata più furba di me, ha saputo destreggiarsi bene. Non ho fatto nulla di diverso dagli altri. La Polverini aveva responsabilità e anche vantaggi maggiori. Ma nelle mie tasche non ho messo un euro, ho restituito tutto, anche quello che avrei potuto legittimamente tenere".

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica