martedì 28 maggio 2013

Pannella: "Berlusconi è un perseguitato ma non è Tortora"

Marco Pannella ha dichiarato prima di fare il proprio ingresso in Cassazione al fine di presentare i cinque referendum radicali sulla giustizia: "Silvio Berlusconi ha fatto un sacco di stupidaggini, ma anche se non faccio il giudice può darsi che nei suoi confronti ci siano forme di persecuzione da parte dei magistrati. E’ evidente che siamo di fronte ad uno scontro tra fazioni, ma Berlusconi non è Tortora.  Sono riuscito a dare una mano al presentatore, ma non a Silvio. Dopo il ’96 smise di appoggiare le battaglie radicali e cominciò a rispondere alle iniziative dei magistrati con un braccio di ferro per dimostrare di essere più forte di loro".

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica