mercoledì 1 maggio 2013

Napolitano: "Abbiamo il dovere morale e politico di pensare al lavoro che non c'è"

Giorgio Napolitano, presidente della Repubblica, ha dichiarato: "Purtroppo, oggi, c'è da pensare anche al lavoro che non c'è, al lavoro cercato inutilmente, al lavoro a rischio e precario. Abbiamo il dovere politico e morale di concentrarci su questi problemi. Sta esplodendo in Europa e anche su più vasta scala la questione della disoccupazione giovanile, di una generazione senza lavoro. E' questa la nuova grande questione sociale del nostro tempo".

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica