giovedì 16 maggio 2013

Longo, l'avvocato di Berlusconi: "Kabobo? Gli avrei sparato"

Piero Longo, deputato del Pdl nonchè avvocato di Silvio Berlusconi, ha dichiarato ai microfoni de 'La Zanzara': "Kabobo? Io gli avrei sparato con la mia pistola, immediatamente. Subito dopo aver capito cosa stava facendo gli avrei sparato alle gambe".
E ancora: "Basta sparare alle gambe per farlo smettere di dare picconate alla gente. Se non si fosse fermato avrei sparato di nuovo alle gambe, e poi addosso. Con chi credete di parlare? Non mi sarei andato a nascondere da qualche parte. Ho la pistola qui davanti a me nel mio studio anche se non posso portarla né alla Camera né in tribunale e nemmeno in treno. È una Luger Lcr fabbricata in America. Mi hanno appena rinnovato il porto d'armi".

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica