sabato 18 maggio 2013

Le rivelazioni scottanti di Ruby: "Balli sensuali e la Minetti vestita da suora"

Ruby, citata come testimone dalla Procura del Tribunale di Milano,  ha dichiarato a proposito dei famosi 5 milioni di euro che avrebbe ricevuto per il suo silenzio da parte di Berlusconi: "Dicevo cavolate, avevo sempre l’esigenza di dire cavolate, mi veniva in automatico. All’epoca dicevo cavolate a tutti solo per vantarmi, anche al mio ragazzo o ai miei genitori”.
Relativamente alla sua prima volta ad Arcore il 14 febbraio 2010, Ruby ha detto: "C’era una tavolata con quindici venti ragazze, tutte belle e vestite benissimo. Non sapevo com’ero finita lì ma non mi posi nessuna domanda. La Minetti era vestita da suora, e a un certo punto, mentre ballava, si è tolta i vestiti ed è rimasta in biancheria intima. Le ragazze mi hanno spiegato che quel nome era una barzelletta raccontata da Berlusconi. In quella occasione Silvio mi diede una busta con 2/3mila euro, gli  raccontai una storia inventata e cioè quella di avere 24 anni, essere figlia di una cantante brasiliana-egiziana e di essere “parente” di Mubarak. Durante le serate si svolgevano dei balli sensuali ma non ho mai visto contatti fisici tra le ragazze e Berlusconi. Sono rimasta da sola in una stanza, al mattino mi diedero una tuta per farmi stare un po’ più comoda e mi svegliò la Polanco, poi salimmo a fare colazione”.

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica