giovedì 14 marzo 2013

Il grillino posta lo scontrino della mensa di Montecitorio: "Prezzi giusti?"

Ferdinando Dini Alberti, neodeputato del M5S, ha postato su Fb la foto dello scontrino di un pasto consumato alla mensa di Montecitorio. 
"Questi sono prezzi giusti?. Ieri siamo andati a pranzo alla mensa dei dipendenti di Montecitorio. A parte lo stupore stampato sulle facce degli addetti al lavoro che non potevano credere che noi volessimo mangiare con i comuni mortali... E a parte il fatto che ci è stato spiegato come utilizzare il vassoio della mensa self-service...A parte questo, quello che vedete nella foto è lo scontrino. Ora, io non so giudicare se sia un giusto prezzo perché non ho mai usufruito di buoni pasto e mense aziendali, quindi chiedo a chi fa uso di un servizio simile sul proprio posto di lavoro: è un giusto prezzo? Perché se lo è, allora sarà il posto dove consumeremo i nostri pasti. PS: Tenete presente che Montecitorio ha più di mille dipendenti quindi è paragonabile ad una Grande Azienda. PPS: Gli addetti e i commessi sono persone fantastiche. PPPS: Domani proviamo la buvette per verificare i prezzi".

8 commenti:

  1. Raccontateci delle vostre idee per uscire dalla crisi e abbassare la disoccupazione. Ah si 1000 euro per tutti...così l'abbassiamo

    RispondiElimina
  2. Io ho mangiato a mense aziendali e, a parte l'acqua, il resto dei prezzi è davvero ridotto... Dovrebbero costare ALMENO 2€ in più!! Poi dipende da COSA avete preso... Mi spiego, se avete preso un comune piatto di pasta col sugo, allora 2,50 va bene, ma se avete preso spaghetti ai frutti di mare no!!! Comunque grandi, davvero un bel gesto!!!

    RispondiElimina
  3. Francamente mi sembra più una mensa universitaria che una aziendale... con uno stipendio di 14000 euro ci si aspetterebbe dei prezzi più alti e non un confronto paritario con l'adisu de La Sapienza. Mangiare per 8 euro mi sembra un privilegio!

    RispondiElimina
  4. Una mensa aziendale costa poco, ho fatto uno stage in una grandissima azienda di Milano e pagavo 1,50€ al giorno( che penso sia comunque molto poco rispetto ad altre mense aziendali).
    Io sapevo che dentro li da qualche parte c'è un ristorante invece dove fanno pagare ad esempio, aragosta 4€, risotto al tartufo 2,50€
    Cmq meglio se vi fanno mangiare bene, sopratutto quelli del PDL che poi dicono di avere problemi di stomaco e non si presentano ai processi.

    RispondiElimina
  5. io ho un ticket da 5,29 e non mi basterebbe mai per prendere quello che avete ordinato voi, alla mensa davanti al mio ufficio solo il riso in bianco costa così poco, per il resto, anche la pasta al sugo, va dai 3,50 in su, 1 contorno 2 euro, (quindi 2 fanno 4 euro), e l'acqua 1 euro. totale minimo 8,50

    RispondiElimina
  6. Io ho mangiato alla mensa per gli operai che lavorano alla Scala di Milano e ho pagato 8 euro per primo, secondo, contorno, dolce, pane, acqua e bibita. Stesso prezzo alla RAI per lo stesso servizio.

    RispondiElimina
  7. Quella è la mensa del Senato per dipendenti e giornalisti. Non si potrebbe andare lì... Al ristorante riservato ai senatori se ne spendono almeno 30 di euro.

    RispondiElimina
  8. Mi sembrano prezzi troppo bassi (a parte l'acqua) per non essere sovvenzionati. Bisogna anche vedere cosa avete mengiato, e la qualita' del cibo.

    Se sono prezzi sovvenzionati, allora i soldi che risparmia il singolo li spende la Camera, per cui il risparmio per i cittadini e' irrisorio.

    RispondiElimina

© 2015 Diritto di Polemica