domenica 11 novembre 2012

Grillo: "La libertà di parola è minacciata dal 'politically correct'"

Beppe Grillo ha scritto sul suo blog: "La nostra lingua, la libertà di parola, è minacciata, castrata da un neo puritanesimo, da un 'politically correct' asfissiante che annulla la verità e uccide qualunque confronto. Una 'Lourdes linguistica' che edulcora e trasforma le parole, sostituisce la realtà, si pone come sudario sul corpo vivo della società. La verità, nella sua semplice e brutale esposizione è diventata un oltraggio al pudore, al bon ton, uno sfregio alla democrazia compiuta e alle Istituzioni (sempre siano lodate...)".

Nessun commento:

Posta un commento

© 2015 Diritto di Polemica